Scatole di Natale per i bisognosi - Una Mamma Montessori
17841
post-template-default,single,single-post,postid-17841,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
Scatole-di-Natale

Scatole di Natale per i bisognosi

Oggi vi propongo una iniziativa da fare in famiglia per il vostro paesotto 🙂 jSi tratta delle Scatole di Natale.

 

Cosa sono le Scatole di Natale?

 

Si tratta di una scatola che bisogna preparare a casa e verrà regalata a Natale ai bisognosi. Una iniziativa solidale bellissima che trovo geniale per trasmettere ai nostri bambini la magia del dare in senso totalmente altruista.

scatole-di-natale-italia

A livello pratico bisogna preparare una scatola con dei regali dentro (anche cose che abbiamo in casa e non usiamo) e poi specificare sul pacco se si tratta di una scatola di Natale per un bambino, per una donna o per un uomo.

Dentro possiamo mettere:

– Qualcosa CALDO: guanti, calzini, sciarpa, cappellino, coperta… Meglio cose senza taglia.

– Un prodotto di BELLEZZA: sciampo, gel doccia, sapone mani, fazzoletti, spazzolino …

– Una cosa GOLOSA: biscotti, cioccolatini, caramelle…

– Un biglietto GENTILE: e qua a voi sta se farlo fare al vostro bambino, stampare qualcosa da internet o preparare un messaggio di incoraggiamento che venga dal cuore.

– Un PASSATEMPO: per i grandi possono essere delle carte, parole crociate, un libro, giochi da tavola… O anche qualcosa fai da te come una raccolta di barzellette, un diario fatto da voi tipo “distruggi questo diario”. Per i bambini qualche pennarello e un quaderno, disegni da colorare, giochi, un puzzle, forbici, colla…

scatole-di-natale-bisognosi

Com’è nata l’iniziativa delle Scatole di Natale?

 

Questa proposta è partita a Milano grazie a Marion Pizzato. Ha creato una pagina Facebook “Le scatole di Natale – Milano” che conta già con 14.000 follower. La trovate anche su Instagram.

La sua idea è di farla diventare una tradizione da ripetere ogni anno e espanderla ad altre città.

La prima volta che l’ho vista ho pensato “cavoli bellissimo, ma Milano è lontano per me”

Poi ho letto per bene la proposta e (anche se un po’ in ritardo) mi sono detta “perché non farlo?”

Se non riesco a contattare in tempo le associazioni che mi aiutino posso sempre farlo “in piccolo” e parlare con il canile o direttamente con la Caritas.

scatole-di-natale-oomilano

Come organizzare le “Scatole di Natale” nella tua città?

 

I passi a seguire sono:

 

1) Contattare le ASSOCIAZIONI del paese spiegando il progetto e chiedendo la loro collaborazione nella gestione pratica della raccolta e distribuzione pacchi.

Vi consiglio di scrivere su Google “CARITAS + nome della vostra città” Così non diventate matti come me che ho chiamato 20 associazioni.

Appoggiatevi agli Scout e alla chiesa 🙂 Anche dei volontari possono servire come punti di raccolta. Per ora nel mio paese siamo già in due che accumuliamo scatole di Natale a casa xD

Per i giorni e orari di raccolta decidete voi e l’associazione come fare.

Marion, per esempio, aveva proposto 2 giorni fissi. Qui, nella mia città si possono consegnare le scatole tutti i giorni all’associazione e in certi orari a casa delle volontarie.

L’ideale secondo me è che vi organizzate in modo da dare la possibilità di consegna qualche pomeriggio-sera e in qualche momento del weekend, magari la mattina se siete a casa.

 

2) Inoltre, bisogna diffondere e PUBBLICIZZARE l’iniziativa per arrivate al maggior numero di persone.

Come?

– Creando una locandina. Oppure potete usare la mia e scrivere su i dati per la vostra raccolta con Canva (programma online gratis e facile da usare, molto intuitivo).

SCATOLE DI NATALE - MARIANO

– Attraverso i SOCIAL: gruppo o pagina Facebook “Scatalo di Natale – nome della città”. In questo modo potete condividerela locandina su gruppi come “Sei di -nome della città – se”, scuole, associazioni…

– Consegnando la locandina alle maestre dei vostri figli.

– Facendo girare la locandina sui gruppi whatsapp delle mamme e altri contatti.

– Appendendo la locandina nella vostra palazzina e chiederlo di farlo ad amici o conoscenti. Anche in luoghi come la stazione, la posta o la panetteria.

 

3) Ovviamente non dimentichiamo di PREPARARE LE SCATOLE DI NATALE con i nostri bambini (o senza). È una iniziativa aperta a tutti!

 

E detto ciò non posso aggiungere molto di più. Solo dirvi che io ho organizzato la raccolta in una mattina con una bimba di tre anni e uno di due mesi per casa il 10 dicembre 2020.

Quindi se ce l’ho fatta io perché voi noi?

È bellissimo ricevere tutti quei pacchi sapendo che daremo una grande gioia alle persone che hanno meno possibilità 🙂

Date il via alle Scatole di Natale!

 

Se vuoi crescere BAMBINI LIBERI e autonomi, iscriviti alla Newsletter di Una Mamma Montessori!

MINI-EBOOK “VIRUS E BATTERI” con l’iscrizione alla Newsletter!

Subscribe

* indicates required
attivita-virus-batteri
Tags:
No Comments

Post A Comment