Libri femministi per bambini 0 - 6 anni - Una Mamma Montessori
16480
post-template-default,single,single-post,postid-16480,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
libri-femministi-per-bambini

Libri femministi per bambini 0 – 6 anni

Educare alla parità tra sessi è qualcosa a cui do gran rilevanza per una crescita dei bambini “mentalmente sana”. Per questo vi voglio elencare alcuni libri femministi per bambini che possono aiutare noi mamme a trattare questo argomento a casa.

 

Libri femministi per bambini secondo la fascia d’età

 

Dal mio punto di vista ci vuole un lavoro diverso nelle varie fasce d’età dovuto al modo che hanno i bambini di imparare e le loro capacità di ragionamento. Come al solito, mi concentrerò sulla tappa 0-6. La mia preferita ^^

Quello che mi sento di dirvi, in base alla mia esperienza lavorativa come maestra, è che il nostro approccio agli stereotipi di genere dovrebbe essere diverso di fronte ad un bambino di 2 anni o uno di 6. La stessa Montessori lasciava chiaro le differenze tra i bambini 0-3 anni e quelli 3-6 anni. Secondo la lei da 0-6 anni il bambino impara attraverso una mente assorbente, che può essere divisa tra:

  • Mente inconsciente (0-3 anni): come conferma ora la neuroscienza (potete leggerlo nel libro di David Bueno “Neuroscienza per educatori”), i bambini a quest’età non hanno sviluppato la capacità di imparare in modo cosciente. Quindi tutto quello che è nel loro ambiente lo assorbono senza filtro.
  • Mente cosciente (3-6 anni): dopo i 3 anni il bambino porta a termine delle azioni con uno scopo cosciente.

 

COSA C’ENTRA QUESTO CON GLI STEREOTIPI DI GENERE?

 

Semplice.

Se il bambino si trova nella fascia 0-3, non avrà ancora sviluppato un ragionamento dietro agli stereotipi di genere o le differenze tra i ruoli maschili e femminili. Assorbirà solo quello che gli viene presentato. Per esempio, che il rosa è per le femmine e il blu per i maschi.

Dopo i 3 anni i bambini iniziano ad essere consapevoli della differenza dei ruoli. Anni fa un bambino ci avrebbe detto “le mamme sono femmine, quindi cucinano”. E altri pensieri stereotipati. Infatti è in questa fascia d’età che i bambini tentano di fare palese le differenze tra maschi e femmina “no, questa casetta è solo per i maschi”.

E questo atteggiamento è naturale, perché il bambino ha scoperto la differenza tra i sessi.

BENISSIMO!

Non è  negativo capire che ci sono due sessi diversi, che magari i maschietti possono fare pipì in piedi ma per le femmine la cosa è più complicata. Questo è scoprire le differenze!

Purtroppo, questa scoperta viene spesso mescolata con gli stereotipi di genere che gli adulti inseriamo nelle loro testoline. E quindi: colori, giochi da maschi o giochi da femmine, frasi, ecc.

 

COSA C’ENTRA QUESTO CON I LIBRI FEMMINISTI?

 

MOLTISSIMO!

Perché è inutile presentare degli albi illustrati femministi, e che quindi lottino palesemente contro gli stereotipi di genere quando i bambini non ne è nemmeno cosciente. D’altronde, dopo i 3 anni, se vediamo che nostro figlio è già entrato nel mondo del maschilismo, possiamo combatterlo attraverso delle letture che si ribellino contro gli stereotipi.

Ovvero:

  • Da 0 a 3 anni: ci basterà leggere degli albi illustrati dove appaiano dei personaggi sia maschili che femminili svolgendo lo stesso tipo di ruolo: una ragazza pompiere, un ragazzo dottore… tutto con naturalità. Quindi parliamo di libri per bambini non sessisti. Ci vuole la normalizzazione della parità tra sessi, che non dovrebbe nemmeno esistere. Di fatti, spero che un giorno tutto questo dibattito non sia più necessario ^^
    .
  • Da 3 a 6 anni: oltre i libri femministi letti fino ad allora, si possono introdurre anche quelli in cui viene combattuto esplicitamente il sessismo. E ATTENZIONE! Dico sessismo perché anche i maschi sono soggetti a questi stereotipi. Altrimenti pensate ad un bambino che vuole mettere truccarsi o mettere su una gonna.

 

Anticiparsi al momento del bambino può essere addirittura controproducente. Un po’ come leggere delle storie in cui il protagonista ha paura del buio quando non è un problema di nostro figlio. Magari, così facendo, gliela trasmettiamo attraverso la storia. (Errore fatto da me, ecco). Quindi, se esiste il problema si cercano le risorse, altrimenti non c’è bisogno di presentarle. Idem riguardo la gli stereotipi di genere.

Chiarito tutto questo, credo sia il momento di presentarvi le mie scoperte. Ho pensato di lasciarvi qua un elenco dei libri e scrivervi un paio di post a parte in cui potrete vedere le immagini, il riassunto e il collegamento a dei video per sfogliarli online.

Ve li ho divisi per stereotipi femminili, maschili e di entrambi sessi.

 

14 Libri femministi per bambini contro gli stereotipi di genere femminili

fiabe-contro-gli-stereotipi-di-genere-femminili

ZOG di Julia Donaldson e Axel Scheffler

Sono una selvaggia di Irene Biemmi e Ilaria Urbinati

Cenerentola e le scarpette di pelo di Raphaëlle Barbanègre e D. Calì

Ma le principesse fanno le puzzete? di Ilan Brenman e I. Zilberman

Buongiorno pompiere di Michael Escoffier e Matthieu Maudet.

Storia incredibile di due principesse che sono arcistufe di essere oppresse di Monica e Rossana Colli

Daniela e le bambine pirata di Susanna Isern e Gómez.

Daniela la pirata di Susanna Isern e Gómez.

Anche le ragazze lo possono fare! di Sophie Gourior e Isabelle Maroger

La dichiarazione dei diritti delle femmine di Élisabeth Brami e Estelle Billon – Spagnol

Sono una ragazza! di Yasmeen ismail

Ricker Racker club di Patrick Guest e Nathaniel Eckstrom

Mi piace Spiderman e allora? di Giorgia Vezzoli e Massimiliano di Lauro

Biancaneve e 177 nani di Davide Calì e Raphaëlle Barbanègre

 

8 Libri femministi per bambini contro gli stereotipi di genere maschili

fiabe-contro-gli-stereotipi-di-genere-maschili

Buongiorno Babbo Natale di Michael Escoffier e Matthieu Maudet.

Il principino scende da cavallo di Irene Biemmi e AntonGionata Ferrari

Julian è una sirena di Franco Cosimo Panini.

Anche i ragazzi lo possono fare! di Sophie Gourion e Isabelle Maroger

La dichiarazione dei diritti dei maschi di Élisabeth Brami e Estelle Billon – Spagnol

Evviva le unghie colorate! di Alicia Acosta, Luis Amavisca e Gusti

Ettore, l’uomo straordinariamente forte di Magali Le Huche

Una bambola per Alberto di Charlotte Zolotow e Clotilde Delacroix

 

7 Libri femministi per bambini contro gli stereotipi di genere per bambine e bambini

 

Cosa faremo da grandi?  Prontuario di mestieri per bambine e bambini di Irene Biemmi

Federica e Federico di Irene Biemmi e Silvia Baroncelli

La principessa azzurra di Irene Biemmi e Lucia Scuderi

A scuola di parità di Irene Biemmi e Sandro Natalini

Cosa fanno le mamme? Cosa fanno i papà? di Irene Biemmi e Silvia Baroncelli

Cosa fanno le bambine? Cosa fanno i bambini? di Irene Biemmi e Silvia Baroncelli

Pianeta stravagante di G. Keraval e A. Roveda

 

Irene Biemmi e la Collana Sottosopra

 

Irene Biemmi

 

Irene Biemmi è sempre un riferimento quando si parla di educazione alla parità. Lavora all’Università di Firenze (Scienza della Formazione e Psicologia) come ricercatrice riguardo alla pedagogia di genere. Oltre i libri per bambini che vi accennerò nei prossimi post, ha pubblicato altre letture come: Educare alla paritàEducazione sessista.

Dirige la collana di libri non stereotipati Sottosopra.

Su Narrazioni differenti potrete trovare una sua intervista ^^

 

Collana Sottosopra

È una collana della casa editrice Giralangolo. Su Milkbook trovate una loro intervista. Questa collana raduna tante letture che trattano l’identità di genere con dei modelli non stereotipati, sia a livello di racconto che d’illustrazione. 

Nel Catalogo di Giralangolo ho visto che ne offrono una ventina.

 

Inoltre ho trovato molto interessante la tesina di Laura Venegoni riguardo le fiabe e gli stereotipi di genere. Vi invito a dargli un’occhiata ^^

 

Detto ciò, spero avervi dato abbastanza informazioni per farvi almeno considerare un‘educazione differente attraverso i libri. Basta buttarci un occhio in più e agire senza pregiudizi ^^

Vi aspetto nei prossimi post!

 

Se vi è piaciuto questo articolo magari vi potrebbero piacere:

MONTESSORI A CASA

Disciplina positiva. Cos’è e come funziona?

Colori a dita per bambini. 3 INGREDIENTI!

Se vuoi crescere BAMBINI LIBERI e autonomi, iscriviti alla Newsletter di Una Mamma Montessori!

MINI-EBOOK “4 GIOCHI D’ACQUA CON I TUBI PER BAMBINI” con l’iscrizione alla Newsletter!

Subscribe

* indicates required
attivita-virus-batteri
No Comments

Post A Comment